IMPRESA FORMATIVA SIMULATA "I FEED"

ESPERIENZE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

COOPERATIVA I.F.E.E.D. PASCOLI

La nostra cooperativa I.F.E.E.D. si occupa di prestare servizi sul territorio relativamente all'offerta turistica, a servizi di traduzione, a produzione di materiale informativo. 

Per raggiungere le finalità sopra indicate è stata scelta come strumento la forma cooperativa, un modello di organizzazione del lavoro che consente di sviluppare tutta una serie di finalità parallele legate al lavoro e alla collaborazione tra i soggetti.

La nostra cooperativa infatti si propone di: 

1)    diffondere la conoscenza dei principi, della storia, dell'organizzazione e della funzione sociale della cooperazione fra i ragazzi e i giovani

2)    sviluppare fra i soci lo spirito di collaborazione e di solidarietà e promuovere la sensibilità morale, sociale ed economica;

3)    promuovere l'autogestione e la partecipazione democratica fra i giovani;

4)    organizzare eventi di carattere  culturale (es. mostre, pubblicazioni, convegni, catalogazione bibliotecaria informatizzata, implementazione sito della scuola, ecc.)

5)    realizzare collaborazioni con le altre cooperative scolastiche e gli enti territoriali (comune, biblioteca civica, archivio di stato, Università di Pisa – Dipartimento di storia delle Arti, ecc.) per promuovere iniziative culturali e turistiche.

6)     realizzare azioni di solidarietà

 Oltre alle attività sopra elencate i soci della cooperativa si occupano di:

avis

1. COLLABORAZIONE CON l'AVIS  

L'Avis è un'associazione che si occupa delle donazioni del sangue e noi ragazzi dell'Istituto Pascoli abbiamo avuto la possibilità di fare un'esperienza all'intero di questa società. Durante il periodo scolastico abbiamo potuto scoprire quello che viene dopo la donazione del sangue e il lavoro delle persone che si occupano di renderlo possibile. Quest'esperienza ci ha sensibilizzato molto e ci ha aiutato a crescere sotto molti punti di vista.

downtown

2. DOWNTOWN 

Questa esperienza ha promosso un'attività finalizzata ad entrare in contatto con le varie tipologie di Marmo delle cave dei Carrara.

Presso Carrara erano presenti statue in tutte le vie principali della città; è rimasta aperta l'Accademia delle belle arti, davanti alla quale vi erano scultori all'opera su blocchi di marmo.

Il nostro compito, insieme ad alunni del Montessori, era distribuito in diversi ruoli:

- Infopoint, quindi dare informazioni a chi ne richiedeva

- Volantinaggio, quindi dare i volantini e indirizzare gli interessati all'infopoint.

Qualcuno di noi è andato anche a fare assistenza alla guida all'Accademia delle belle arti.

All'Infopoint avevamo un computer dove dovevamo scrivere quanti turisti stranieri erano venuti a chiedere informazioni e alla fine della settimana ne erano venuti davvero tanti.

E' stata una bella esperienza, un modo di interagire e di parlare le lingue molto utile; é stato interessante avvicinarsi alla cultura del Marmo, un materiale cosi vicino a noi e alla nostra città.

3. FIERE PASCOLI  

carrarafiere

Gli studenti delle classi terze, quarte e quinte hanno partecipato a varie fiere per il progetto Scuola-Lavoro presso Carrara Fiere a Carrara  

marmotec

MARMOMACCHINE: La fiera Marmomacchine si occupa di promuovere i prodotti presenti nella regione Toscana. I ragazzi hanno collaborato come traduttori, informatori e assistenti in alcuni convegni in modo da sperimentare sul campo la conoscenza delle lingue. 

seatec

SEATEC (SEA TECHNOLOGY & DESIGN): La fiera Seatec si occupa della struttura degli interni di qualsiasi tipologia di barche a livello estetico e tecnologico. Anche in questa fiera i ragazzi sono stati coinvolti nell'ambito delle lingue come traduttori, informatori, assistenti all'accoglienza e in convegni. Infine hanno partecipato come aiutanti nei vari stand stranieri. 

Corchia

4. COLLABORAZIONE ANTRO DEL CORCHIA

Nel periodo estivo alcune ragazze hanno svolto alternanza scuola-lavoro presso il sistema turistico Corchia Underground. L'antro del Corchia è il complesso carsico più grande d'Italia, formato da 20 entrate naturali e più di 22 gallerie che si estendono all'interno della montagna per circa 60 Km. Le nostre ragazze hanno avuto la possibilità di confrontarsi con esperti e hanno migliorato le loro abilità linguistiche, poiché spesso si sono ritrovate in situazioni che richiedevano la conoscenza di altre lingue straniere.

5. RESTAURO E DECORAZIONE

Un gruppo di studenti si è occupato di restaurare alcuni mobili della scuola che sono stati collocati, una volta recuperati, nell'aula magna. Inoltre un altro gruppo di studenti a progettato e realizzato un pannello che copre un'intera parete dell'aula magna.